Diventare un freelance, una scommessa rischiosa ?

Anche se il lavoro freelance sta diventando sempre più popolare, ci sono molti miti e idee sbagliate sul lavoro solista. Dall’immagine del giovane ragazzo di città che sorseggia un caffellatte e suona con disinvoltura il pianoforte su un Macbook in terrazza, all’immagine del freelance costantemente stressato, bisognoso di clienti per pagare le bollette, il freelance fa sognare e preoccupare allo stesso tempo.

La sfida sta nel fatto che ci sono poche regole chiare e che, per la maggior parte, ogni individuo deve cavarsela da solo. Detto questo, ci sono alcune linee guida che possono aiutarti a mantenere il sangue freddo e a condurre una vita freelance di successo, produttiva ed equilibrata.

- Approfittate di diversi canali per riempire la vostra conduttura

Quando sei un dipendente a tempo pieno, non devi pensare da dove verrà il tuo prossimo incarico. Come lavoratore autonomo, si indossano diversi cappelli : CEO, contabile, project manager e venditore. Il vostro sostentamento dipende dalle relazioni che instaurate con i vostri clienti, dal completamento dei vostri progetti, dalla qualità delle vostre referenze e, soprattutto, dalla vostra capacità di mantenere il vostro portafoglio clienti.

Uno dei modi migliori per farlo è quello di sfruttare i molteplici canali, che vi garantiranno un flusso costante di affari e non sarete troppo dipendenti da un’unica fonte. Alcuni esempi : entrate a far parte di un network freelance come Hired che vi mette in contatto con le aziende alla ricerca di collaboratori a contratto, offrite sconti per incoraggiare i vostri clienti esistenti a indirizzarvi, e partecipate ad eventi di networking per assicurarvi che altri professionisti vi conoscano e vi mandino affari.

- Creare una routine

Uno degli aspetti più invidiati del lavoro in solitaria è la capacità di stabilire il proprio programma. Questo vale soprattutto per i mattinieri o i nottambuli che non amano attenersi ai soliti orari di lavoro. Detto questo, è importante creare una routine e mantenere la disciplina.

Quando si stabilisce un programma, ricordatevi di riservare del tempo per ricerche di mercato, eventi di networking, corsi o formazione per aiutarvi ad aggiornare le vostre competenze, così come per il marketing, in modo che anche quando non state lavorando su un progetto per un cliente, state comunque facendo crescere il vostro business.

Un approccio efficace è quello di bloccare il tempo sul vostro calendario come se ogni evento fosse un incontro importante. Mettete da parte fasce orarie da 60 minuti a 2 ore per fare un lavoro creativo senza dover controllare le e-mail o chiamare i clienti.

- Controlla le tue tasse

È importante avere una conoscenza precisa della tassazione che si applica alla vostra azienda e al vostro reddito.L’aiuto di un buon commercialista e di un buon avvocato non deve essere sottovalutato in questo caso, soprattutto quando si è appena agli inizi. Alcuni lavoratori autonomi ritengono che il costo di un contabile sia di gran lunga superiore al tempo, al denaro e ai mal di testa associati alle questioni fiscali. Tuttavia, essere un lavoratore autonomo consente di accedere a un processo fiscale semplificato ed è più che possibile cavarsela senza l’aiuto di terzi.

- Non trascurare il risparmio previdenziale

Un modo semplice per iniziare è quello di impostare un trasferimento mensile in corso su un conto pensione. Alcuni dei miei amici freelance più ambiziosi investono i loro risparmi in piattaforme di social trading per aiutare il loro capitale a crescere più velocemente.

Il social trading minimizza il rischio copiando gli ordini di investimento di trader di successo e redditizi. Altri preferiscono investire attraverso banche tradizionali o attraverso broker di forex e CFD come quelli presentati su trading-online.pro.

Concedetevi una pausa

A prima vista, lavorare per se stessi sembra una vacanza in sé. Niente regole, niente capo. Tuttavia, senza un supervisore o un dipartimento delle risorse umane che vi incoraggi a prendervi del tempo libero, diventa facile aggirare le ferie a favore di un maggior numero di ore di lavoro (e, si spera, di un maggior guadagno). Ma tutti si meritano una vacanza riposante e ristoratrice ogni tanto. Assicuratevi di pianificare in anticipo, fate sapere ai vostri clienti che sarete temporaneamente meno disponibili, sistemate quante più cose possibili e prendetevi il tempo per rilassarvi davvero.

Navigare nel mondo del freelance può essere difficile, ma restando organizzati, pianificando in anticipo e bloccando le proprie finanze, si possono cogliere tutti i vantaggi di essere un imprenditore solitario e godere di una carriera appagante.

Partager

à propos de l'auteur

Jane Doe

Aucune information sur l'auteur.

Laisser un commentaire